Competenze  OV

OV-Modifiche sottoposte ad autorizzazione e a dichiarazione per i gestori patrimoniali e Trustee

Le condizioni di autorizzazione necessarie devono essere rispettate in modo permanente. I gestori patrimoniali e i trustee devono comunicare ogni mutamento dei fatti su cui si fonda l’autorizzazione della FINMA.

I fatti che generano una modifica possono essere suddivisi in tre categorie di modifiche: modifiche che richiedono un'autorizzazione, modifiche che richiedono un annuncio e modifiche che non richiedono un annuncio. Gli esempi elencati di seguito non sono esaustivi.

Modifiche sottoposte ad autorizzazione (annuncio alla FINMA e OV):

Bewilligungspflichtige Änderungen sind all jene Änderungen, welche gemäss Art. 8 Abs. 2 FINIG und Art. 10 FINIV (nicht abschliessend) als wesentliche Änderungen einzustufen sind.

Bitte beachten Sie, dass wesentliche Änderungen zuerst einer FINMA Bewilligung bedürfen.

Diese Änderungen müssen Sie umgehend über die Erhebungs- und Gesuchsplattform (EHP) in Form eines Änderungsgesuchs einreichen und anschliessend in der EHP der AO AOOS freischalten. Dabei müssen Sie die Änderungen beschreiben, die Gründe aufführen und die relevanten Unterlagen beilegen. Es stehen dafür die Formulare «Meldung von Änderungen betreffend Gewährsträger» und «Formular Meldung von Änderungen beim Institut» zur Verfügung.

Im Rahmen der Eingabe des Änderungsgesuchs bei der FINMA ist vom Vermögensverwalter oder Trustee eine Bestätigung der AO beizulegen, dass diese keine Einwände gegen die geplanten bewilligungspflichtigen Änderungen hat.

Esempi:

  • Modifiche dei documenti relativi all’organizzazione e ai soci (osservazioni: la creazione e la chiusura di una succursale o un rappresentante in Svizzera o all’estero deve figurare nel regolamento di organizzazione);

  • Cambiamenti a livello degli organi (cambiamento delle persone incaricate dell’amministrazione e della gestione);

  • Fatti suscettibili di porre in forse la buona reputazione e la garanzia di un’attività irreprensibile da parte dell’istituto finanziario o delle persone incaricate della gestione nonché delle persone che detengono una partecipazione qualificata, segnatamente l’avvio di un procedimento penale;

  • Fatti che pregiudicano un’attività prudente e solida dell’istituto finanziario a causa dell’influenza esercitata dalle persone che detengono una partecipazione qualificata.

  • Nuovo detentore di una partecipazione qualificata.

  • Modifica del capitale minimo e dei fondi propri, in particolare il mancato adempimento delle esigenze minime (per es. dichiarazione concernente l’aumento di capitale, sotto copertura, un bilancio deficitario, una perdita di capitale o un sovraindebitamento).

  • Disdetta o modifica dell’assicurazione responsabilità civile professionale.

  • Delega di ogni tipo di compiti (esame caso per caso per stabilire se si tratta di un compito essenziale):

    • Delega di un compito

    • Cambiamento di un mandatario

    • Cambiamento, presso il mandatario, della o delle persone responsabili dei compiti delegati

    • Cambiamento della persona responsabile presso il titolare dell’autorizzazione

  • Affari all’estero

    • Creazione, acquisizione o cessazione di filiali e di partecipazioni qualificate in società estere

    • Cessazione dell’attività all’estero

    • Cambiamento dell’attività all’estero

    • Cambiamento della società di audit

    • Cambiamento dell’autorità di vigilanza nel paese di sede o domicilio all’estero

  • Cambiamento dell’organismo di vigilanza.

  • Fusione, scissione, trasformazione e trasferimento del patrimonio secondo la LFus.

  • Nuove partecipazioni qualificate e nuovi mandati delle persone incaricate dell’alta direzione o della gestione (compreso formulario B2e B3).

  • Altri cambiamenti significativi di fatti determinanti per il rilascio dell’autorizzazione

Modifiche sottoposte ad annuncio (annuncio solo all’OV):

l gestore di patrimoni o trustee deve annunciare direttamente e immediatamente all'OV qualsiasi modifica sottoposta ad annuncio. Queste modifiche possono essere inviate per e-mail o tramite il portale AOOS.

Esempi:

  • Partenza di un detentore di una partecipazione qualificata

  • Cambiamento della persona responsabile della gestione die rischi o del controllo interno

  • Cambiamento della persona responsabile della compliance

  • Creazione, acquisizione o cessione delle filiali e delle partecipazioni qualificate in società svizzere

  • Attribuzione di un mandato a una società di audit o cambiamento di quest’ultima

  • Affiliazione a un organo di mediazione o cambiamento di quest’ultimo

  • Cambiamento dell’indirizzo dell’istituto finanziario

Modifiche non sottoposte ad autorizzazione o annuncio:

Le modifiche non sottoposte ad annuncio non devono essere annunciate né alla FINMA né di principio all’OV.

Esempi:

  • Nuovi mandati isolati di gestione patrimoniale o nuova attività di trustee per un trust che non hanno alcuna incidenza sul settore di attività secondo il regolamento di organizzazione

  • Cambiamento delle quote dei detentori di una partecipazione qualifica

  • Altri cambiamenti in seno al personale (es. cambiamenti negli effettivi nel settore della gestione patrimoniale, vendita/marketing e amministrazione)

  • Altri cambiamenti relativi ai locali o all’infrastruttura (es. spostare/espandere/abbandonare i singoli uffici allo stesso indirizzo/cambiare le applicazioni di base come la gestione del portafoglio/sistema di gestione delle relazioni con i clienti)

  • Acquisto di materiale operativo, attrezzature informatiche, software (come le soluzioni standard Microsoft), attrezzature per ufficio, mobili per ufficio e veicoli.

In caso di dubbio o incertezza si prega di contattare l'AOOS.

———

FORMAZIONE OV

La formazione di base e la formazione continua gioca un ruolo importante nella vigilanza dei gestori patrimoniali e trustee. Le leggi prevedono un obbligo per gli intermediari/istituti finanziari di acquisire le conoscenze di base per poter svolgere professionalmente la propria attività e mantenere le conoscenze acquisite attraverso una formazione continua in ambito LRD, norme di comportamento e conoscenze specialistiche necessarie per la loro attività.

L’AOOS non organizza corsi di formazione. Riconosce però le proposte di formazione degli istituti di formazione che propongono un’offerta formativa strutturata sotto il profilo metodologico e didattico.

Con l’ottenimento dell’autorizzazione rilasciata dalla FINMA i gestori patrimoniale e i trustee sono assoggettati alla vigilanza di un organismo di vigilanza. Per quanto concerne la formazione continua, l’art. 25 cpv. 3 OIsFi precisa che i gestori patrimoniali e i trustee mantengono le competenze acquisite partecipando regolarmente a corsi di aggiornamento.

Per adempiere a questo requisito di legge, l’AOOS richiede per ogni persona qualificata incaricata della gestione di un gestore patrimoniale o trustee di seguire (ognuno per se stesso) almeno 4 ore di formazione continua in ambito della prevenzione del riciclaggio di denaro e del finanziamento del terrorismo (LRD) nell’anno civile dell’autorizzazione e 8 ore di formazione continua all’anno negli anni a seguire in ambito LRD (contenuto obbligatorio), norme di comportamento secondo la LSerFi (contenuto obbligatorio) e conoscenze specialistiche necessarie per la loro attività. Quest’obbligo di formazione continua previsto dalla legge non può essere delegato ad un collaboratore dell’istituto finanziario ma deve essere assolto personalmente dalla persona qualificata incaricata della gestione.

Inoltre, per quanto concerne la formazione di base e continua dei collaboratori degli istituti finanziari, l’art. 22 LSerFi e l’art. 23 dell’OSerFi prevedono l’obbligo di formazione per quanto riguarda le norme di comportamento e le conoscenze specialistiche necessarie per l’adempimento dei compiti concreti.

Infine, l’art. 27 ORD-FINMA prevede l’obbligo per l’intermediario finanziario di provvedere alla formazione regolare sulla lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo di tutti i collaboratori interessati sugli aspetti per loro rilevanti. Tale articolo trova applicazione in relazione all’art. 4 e 9 del Regolamento dell’organismo di autodisciplina dell’AOOS e del Regolamento dell’organismo di vigilanza dell’AOOS.

———

Documenti

Nome

Tipo

Download

Concetto di vigilanza e di verifica AOOS

PDF

Regolamento AOOS OV

PDF

Regolamento sugli emolumenti AOOS

PDF